Condividi sui social

Gentili Iscritti,

l’Organizzazione Mondiale della Sanità, in accordo con la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità (CDPD) e unitamente agli obiettivi programmatici dell’Unione europea, porta avanti, da diversi anni, il programma Quality Rights (QR), insieme a diversi partners, quali Ministeri, Università e Organizzazioni no profit di tutto il mondo.

Il programma, tramite una serie di azioni strutturate, mira a migliorare la qualità dell’assistenza nella salute mentale e nei servizi correlati e a promuovere i diritti delle persone con disabilità psicosociali e migliorare la qualità e la sicurezza delle cure. Tra queste azioni rientra la formazione trasversale in tema di salute mentale rivolta a tutti i professionisti sanitari. Per l’Italia, l’Università degli Studi di Cagliari, nell’ambito di un protocollo di intesa, è responsabile dell’implementazione del programma QR nell’area mediterranea, i coordinatori sono il prof. Mauro Giovanni Carta della stessa Università e la dott.ssa Francesca Moro dell’OMS, inoltre, in qualità di dottoranda di ricerca presso l’Università di Cagliari, ha collaborato al progetto la dott.ssa Alessandra Perra, Presidente della Commissione di albo dei Tecnici della riabilitazione psichiatrica presso l’Ordine TSRM e PSTRP di Cagliari/Oristano.

L’attività di collaborazione l’ha vista impegnata per quanto riguarda la parte del progetto formativo che coinvolge tutte le professioni sanitarie, nello specifico: la traduzione, dall’inglese all’italiano, dei moduli formativi contenuti nella piattaforma, la creazione della stessa piattaforma, l’implementazione del corso online unitamente alla sua promozione e divulgazione anche tramite il lavoro in sinergia con la Commissione di albo nazionale dei TeRP.

La salute mentale è un bene comune e la formazione trasversale su tale tematica deve coinvolgere tutti i professionisti sanitari, per far acquisire loro strategie e competenze utili e spendibili durante l’esercizio della professione. Il progetto formativo rientra tra le azioni programmatiche previste dall’OMS, come strumento per affrontare lo scenario allarmante che si prefigura dalla lettura dei dati epidemiologici. Si stima che nel mondo una persona su quattro, nel corso della propria vita, va incontro a problemi di salute mentale, e che entro il 2030 la prima causa di disabilità e di assenza da lavoro sarà la depressione.

L’Italia è tra i Paesi che hanno ratificato la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità (CDPD), giuridicamente vincolante, pertanto ha l’obbligo di attuare tutte le misure volte a garantire i diritti delle persone con disabilità, nei contesti di prevenzione, cura e riabilitazione.

Per tali ragioni l’OMS con i responsabili e i collaboratori sopra citati, ha creato il corso online in lingua italiana, aperto a tutte le professioni sanitarie.

Il corso prevede 24 crediti ECM al completamento dei 6 moduli previsti.

Di seguito il collegamento per l’accesso. Ciascun professionista interessato deve compilare la scheda di raccolta dati prima del training. Una volta completata compare subito il collegamento per iniziare:

https://it.research.net/r/ECMQualityRights

La Cda nazionale Terapisti della Riabilitazione Psichiatrica è disponibile per ogni chiarimento e/o approfondimento ed eventuali proposte sul tema della salute mentale.